Blog

Cloud

Management dell'ambiente multicloud: la gestione senza intoppi

9 settembre 2020 / di pubblicato in
Management dell'ambiente multicloud: la gestione senza intoppi
Per i dirigenti IT, oggi, acquisire servizi cloud attraverso differenti fornitori, e attivare una strategia di multicloud management, non è semplicemente un’opzione, ma un requisito chiave per rimanere competitivi, ed espandere le funzionalità e la capacità dell’infrastruttura nella misura necessaria a realizzare una rapida crescita del business. Già nel 2017, secondo la “2017 CloudView Survey”, condotta su scala mondiale dalla società di ricerche IDC, a livello enterprise l’adozione di servizi multicloud è passata nella fase “mainstream”, di larga diffusione, con l’85% delle organizzazioni che sta utilizzando servizi di molteplici cloud provider.

Cos’è il configuration management nell’era del Cloud e del DevOps

5 agosto 2020 / di pubblicato in
Cos’è il configuration management nell’era del Cloud e del DevOps
Un tema di grande attualità sul fronte dell’IT è il configuration management, ossia l’insieme di metodi e strumenti per la gestione delle configurazioni che servono ad aumentare la flessibilità dei sistemi dando supporto al cambiamento. Il configuration management dà infatti il supporto alle attività sia documentali sia implementative che hanno punto d’arrivo nel rilascio in produzione delle applicazioni: sia che si tratti di nuove soluzioni sia di revisione/modernizzazione di applicazioni esistenti o di patch. Un insieme di attività che ruota attorno a una base dati (il configuration management database (CMDB) contenente gli oggetti e le informazioni per il controllo di configurazione), oltre a molteplici tool d’interfaccia con i sistemi utilizzati e i team di persone.

Gestione del multicloud, prendi la strada dell'efficienza

29 luglio 2020 / di pubblicato in
Gestione del multicloud, prendi la strada dell'efficienza
La capacità di utilizzare servizi multicloud, ossia di cloud provider differenti è oggi una chiave per garantire la flessibilità dell’IT d’impresa e un facile accesso a risorse allo stato dell’arte per analisi big data, AI/ML, interazione in chat, servizi vocali e molto altro. Con il cloud diventa possibile usare as-a-service infrastrutture, applicazioni e piattaforme di terze parti (i service provider) e quindi disporre di supporti digitali che, altrimenti, l’azienda non potrebbe permettersi o non avrebbe la convenienza ad acquistare. Dopo anni di scetticismo e di shadow IT, con servizi acquisiti senza alcun disegno strategico dalle line of business (LOB), le imprese hanno preso sul serio il cloud facendone una componente strutturale nell’evoluzione dell’IT e del data center. Questo è stato reso possibile dall’implementazione di piattaforme integrate, ibride e multicloud che realizzano le promesse di flessibilità ed efficienza.